Vi racconterò di Herakleia


 

… un’oasi sulla costa ionica lucana dove dei giovani, da circa 17 anni, cercano di cambiare il mondo.

 

Al mio arrivo fui colto da gran sorpresa.

 

Vidi un mondo  con ritmi e principi fondamentali differenti da quelli che “normalmente” ci posseggono.

 

All’interno della loro sede, situata sulla spiaggia di Policoro nell’area SIC e riserva provinciale “bosco pantano”, i volontari si prodigano instancabilmente da notte a notte, garantendo la sopravvivenza ad animali selvatici sottraendoli a morte certa,  compiono ricerche scientifiche,  monitorano il territorio dell’intera area di interesse comunitario e spesso svolgono educazione ambientale. Ciò che rende tutto magico è il modo in cui affrontano le giornate, oltre alle 15 ore giornaliere dedicate alla loro attività, restano reperibili nelle ore notturne e spesso intervengono con tempestivi salvataggi. Il pranzo si svolge nel centro accoglienza ed anche quello, momento di grande interazione tra i membri del gruppo. Coloro che hanno legami e famiglia, per potervi dedicare attenzioni, li portano con loro.

 

Accudiscono con cura ogni specie animale senza fare differenze, nemmeno quando si tratta di serpenti velenosi o animali infetti da gravi malattie trasmissibili all’uomo.

 

Regna sovrano il senso del dovere! Il dovere di lasciare alle generazioni future un mondo migliore e preservato dalle violenze diventate routine.

 

E’ fantastico apprendere quando questo loro modo di vivere il rapporto con la terra sia contagioso! Sono profondamente migliorato nel tempo trascorso con loro.

 

Oggi oltre ad essere un’oasi WWF, è divenuta affidataria del CRAS (Centro Recupero Animali Selvatici), del CEA (Centro di Educazione Ambientale Regionale), CRTM (Centro Recupero Tartarughe Marine) ed è inoltre una stazione fissa di inanellamento scientifico –ISPRA.

 

L’ambulatorio veterinario divenuto un’eccellenza, ha realizzato interventi di assoluta valenza, come il trapianto delle remiganti e l’osteosintesi.

 

Sono oltre 3000 gli animali arrivati al centro  curati e liberati in questi anni. La liberazione viene quasi sempre effettuata in presenza di gruppi scolastici al fine di tradurre l’esperienza in sensibilizzazione.

 

Ed alla fine delle due giornate trascorse con loro, mi sentivo a casa!

 

Perfettamente integrato in quel  mondo, travolto dalla loro grande passione, privilegiato del poter osservare gli artefici dell’unica rivoluzione possibile, quella interiore.

 

0361P1 Altro Calabria01
0361P1 Altro Calabria02
0361P1 Altro Calabria03
0361P1 Altro Calabria04
0361P1 Altro Calabria05
0361P1 Altro Calabria06
0361P1 Altro Calabria07
0361P1 Altro Calabria08
0361P1 Altro Calabria09
0361P1 Altro Calabria10
0361P1 Altro Calabria11
0361P1 Altro Calabria12
0361P1 Altro Calabria13
0361P1 Altro Calabria14
0361P1 Altro Calabria15

Tags: Reportage

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies. Utilizzando questo sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.